Torneo 2017

Peace Cup 2017 Novazzano, 7 maggio 2017

Domenica 7 maggio, sul campo di calcio della Garbinasca a Novazzano, la Universal Peace Federation (UPF-Ticino) ha organizzato, in collaborazione con il Novazzano Calcio, la sesta edizione della "Peace Cup", un torneo calcistico che ha riunito 10 squadre di bambini di categoria "E".

Seguendo il motto "Gioca a calcio e costruisci la pace" i giovani sportivi hanno gareggiato per aggiudicarsi il titolo di campioni del fair-play.

Le squadre partecipanti

Castello; Ceresio; Chiasso; Chiasso Femminile; Coldrerio; Insema; LAN; Malnatese; Mendrisio; Stabio.

logo ceresio ceresio
Ceresio vincitrice della Peace Cup 2017
logo malnatese malnatese
Malnatese 1° classificato
logo castello castello
Castello 2° classificato
logo chiasso chiasso
Chiasso 3° classificato
logo mendrisio mendrisio
Mendrisio 4° classificato
logo insema insema
Insema
logo ceresio ceresio
Ceresio
logo lan lan
LAN
logo stabio Stabio
Stabio
Coldrerio coldrerio
Coldrerio
logo chiasso Chiasso femminile
Chiasso femminile

 

 

Classifica:

1° Malnatese; 2° Castello; 3° Chiasso; 4° Mendrisio; 5° Insema; 6° Ceresio; 7° LAN; 8° Stabio; 9° Coldrerio; 10° Chiasso  femminile.

Riconoscimenti assegnati:

Peace Cup 2017 al Ceresio

1° Trofeo Gesto fair play per la tenacia, resistenza e volontà al Chiasso femminile

2° Trofeo Gesto fair play per il lavoro di squadra impegno e coordinazione a Caterina dell'Insema

3° Trofeo Gesto fair play per l'impegno e volontà a Giorgia del LAN

4° Trofeo Gesto fair play per l'incoraggiamento ai giocatori in difficoltà all'arbitro Flavio

5° Trofeo Gesto fair play per la solidarietà verso le altre squadre all'allenatore dell'Insema

6° Trofeo Gesto fair play per aver confortato la squadra vinta alla Malnatese


Comunicato stampa

Novazzano: domenica, 7 maggio 2017 ha avuto luogo la sesta edizione del torneo calcistico per bambini PEACE CUP.

Questo torneo viene organizzato dall’associazione UPF-Ticino dal 2011 con l’intento di offrire una gara improntata sul gioco e l’amicizia e non solo sulla competizione; infatti a parte i trofei classici per il miglior punteggio, viene assegnata una super-coppa per il comportamento esemplare della squadra che meglio interpreta il fair-play. Per la decisione sull’attribuzione di questo premio principale non viene valutato solo il comportamento durante il torneo stesso, ma anche la preparazione da parte degli allenatori, dei giovani calciatori e di tutta la società.

Hanno partecipato 10 squadre, di cui nove Svizzere e una Italiana, quest’ultima vincitrice del primo rango del torneo. C’era anche una squadra tutta femminile che ha arricchito con la sua presenza la molteplicità dei piccoli giocatori presenti, di età tra 9 e 11 anni, categoria E. Molti premi sono stati assegnati a singoli giocatori e ad un arbitro per gesti fair-play. La coppa principale “Peace Cup” è stata assegnata al “Ceresio”, sesto classificato.

Dopo un inizio di giornata gelido e piovoso, con l’avanzamento del torneo la temperatura è salita in sincronia al calore dell’amicizia sportiva, ed infine, la cerimonia di premiazione è stata baciata dal sole. Abbiamo partecipato alle emozioni dei salti di gioia dei vincitori e delle lacrime dei vinti. Impressionante è stato notare come così tanti abbracci, gesti di amicizia e di consolazione tra bambini di tutte le provenienze etniche e sociali siano possibili in una sola giornata su un campo di calcio! Il ricordo di questo spirito sportivo amichevole è l’augurio a tutti i partecipanti e spettatori, che l’UPF-Ticino e l’Associazione Sportiva di Novazzano desiderano avere offerto!

Seraina Termine

Discorso conclusivo

Mauro Letto da Mauro Sarasso

Grazie, cari amici sportivi, di avere partecipato anche quest’anno al torneo “Peace Cup”.

E' un progetto che abbiamo iniziato nel 2011 con gli amici dell'A.S. Novazzano.

Siamo giunti così alla 6a edizione. La pioggia purtroppo è sempre un’incognita ed è per questo che nel 2012 non è stato possibile realizzare questo bel progetto.

La UPF-Ticino, che patrocina la "Peace Cup", riconosce, sostiene e incoraggia i comportamenti virtuosi e sportivi dei giovani atleti, poiché essi sono formativi ed importanti anche fuori dal campo di calcio.

Quando abbiamo iniziato il 1° torneo “Peace Cup”, avevamo nel cuore e nella mente un’idea speciale di torneo di calcio. Lo volevamo un po’ diverso dai tornei classici: auspicavamo che oltre al risultato sportivo (in base al punteggio sul campo) fossero l’aspetto ludico ed il fair-play ad essere valorizzati e premiati.

Crediamo che il “fair-play” abbia un alto contenuto educativo, valoriale e formativo nel campo da gioco, ma anche nella vita di tutti i giorni.

Attraverso questo torneo “Peace Cup”, miriamo a promuovere un modo di pensare “positivo e costruttivo”, che aiuti a raggiungere gli obiettivi sportivi attraverso il rispetto delle regole e del valore degli altri.

Lo scopo del torneo è dunque quello di passare una giornata all’insegna del divertimento e del rispetto di sani valori quali: lo spirito di squadra, la non violenza e la non discriminazione.

Per questo abbiamo così deciso di mettere in palio una “coppa speciale” e altri trofei per promuovere e premiare in modo particolare i comportamenti meritevoli quali: portare rispetto ai compagni di squadra, agli avversari, agli arbitri e agli spettatori; dare prova di autocontrollo, avere un linguaggio adeguato, manifestare solidarietà con gli avversari sia in campo che sugli spalti.

Nel torneo “Peace Cup” tutte le squadre ricevono una coppa. Le prime quattro vengono premiate con coppe, le cui dimensioni rispecchiano la classifica, mentre le altre squadre ricevono una coppa per la partecipazione.

La "Peace Cup", la Coppa della Pace (quale Coppa Speciale) viene assegnata alla squadra che ha dimostrato sul campo un esemplare comportamento di gioco leale e corretto. Vengono per questo valutati anche il coinvolgimento della squadra, della società e della tifoseria nello spirito del torneo, a prescindere dal risultato ottenuto sul campo.

La “Peace Cup” dunque viene assegnata alla compagine che si sarà preparata, organizzata, comportata e immedesimata meglio nello spirito del torneo.

Vengono premiati anche singoli gesti dei partecipanti che si sono distinti in comportamenti che rispecchiano i valori del Torneo .

Viene assegnato anche un trofeo alla squadra che ha preparato lo striscione più bello, inerente il fair play contro la violenza dentro e fuori dal campo da gioco.

L'assegnazione di questi premi extra risultato sportivo viene decisa dai delegati della UPF-Ticino, con l’ausilio degli arbitri e degli allenatori.

In questi anni grazie al collaudatissimo staff del A.S. Novazzano, che ringraziamo di cuore, abbiamo avuto una perfetta organizzazione che ha soddisfatto sempre tutti i partecipanti a questo appuntamento di primavera.

Faremo avere agli allenatori il link da dare alle famiglie in modo da poter visionare ed eventualmente scaricare le foto della manifestazione.

Grazie.
Giuseppe Temine
Presidente UPF-Ticino


Guarda le foto

Guarda i video